Sunshine Policy
Storia

Kim Dae-Jung e la Sunshine Policy per la Pace nella Penisola Coreana

Quando si parla della Corea del Sud e delle sue conquiste bisogna identificare e riconoscere anche quelle raggiunte in ambito politico con la Sunshine Policy.

Senza alcun dubbio, data le forti tensioni con la Core del Nord, sono state redatte varie politiche di descalation per promuovere e mantenere la salvaguardia di entrambi i Paesi. Proprio sulla base di ciò, bisogna citare la politica attuata da Kim Dae-Jung chiamata “Sunshine Policy” e ora vediamo di cosa si tratta!

KIM DAE-JUNG E LA FAVOLA DI ESOPO

Kim Dae-Jung, presidente della Corea del Sud dal 1998 al 2003, diede un forte contributo politico, sociale ed economico alla Corea del Sud.

All’indomani della sua elezioni, prese dei provvedimenti per migliorare la relazione con la Corea del Nord e diminuire le tensioni belliche. Il presidente Kim “[…] usa “susnshine” come veicolo per persuadere la Corea del Nord a rinunciare alla sua ostilitĂ  e porre fine alla sua isolazione internazionale”1 (Levin et al. 23).  In aggiunta, la scelta del termine “Sunshine” è da ricollocarsi alla favola di Esopo “Il Vento e il Sole”.

Nonostante i forti divari tra i due Paesi, con tale politica, Kim ha sottolineato come il suo intento era quello di creare una “pacifica co-esistenza e non un’unificazione”2.

I PRINCIPI DELLA SUNSHINE POLICY

Ma cosa prevede la Sunshine Policy?
Essa si basa su tre principi di base, i quali: (1) Nessuna tolleranza verso qualsiasi tipo di provocazione armata nordcoreana; (2) Nessun intento da parte della Corea del Sud di “assorbire il Nord”3 ; (3) Promuovere una “riconciliazione e cooperazione tra le due Coree”4 (Levin et al., Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. 24).

Oltre ai tre principi basi, sono stati aggiunti altri cinque punti nella Sunshine Policy che sono: l’espansione economica di entrambe le Coree; la riunione delle famiglie divise dalla Guerra di Korea (uno dei punti cardini della Sunshine Policy); provvedere a dare aiuti umanitari e promuovere collaborazioni internazionali per ridurre le divergenze e le tensioni tra i due Paesi (Levin et al., Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. 25, 26, 27, 28, 29).

ESITI DELLA SUNSHINE POLICY

L’attuazione della Sunshine Policy e il raggiungimento dei suoi punti, fu un processo lungo e molto intenso, ma si riuscì a migliorare la relazione inter-Coreana (Paik). Si aggiunga come tale politica, abbia sorretto la Corea del Sud riuscendo così a superare la crisi economica che stava attraversando, ha contribuito a migliorare le condizioni si sicurezza nazionale e a promuovere le relazioni internazionali (Paik).


RIFERIMENTI

1 Levin, Norman D, et al. Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. Santa Monica, Ca, Rand, 2002, p. 23.

2-3-4 Levin, Norman D, et al. Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. Santa Monica, Ca, Rand, 2002, p. 24

SITOGRAFIA

Levin, Norman D, et al. Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. Santa Monica, Ca, Rand, 2002, p. 23.

—. Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. Santa Monica, Ca, Rand, 2002, p. 24.

—. Sunshine in Korea : The South Korean Debate over Policies toward North Korea. Santa Monica, Ca, Rand, 2002, pp. 25, 26, 27, 28, 29.

Paik, Haksoon. “ASSESSMENT of the SUNSHINE POLICY: A KOREAN PERSPECTIVE.” Asian Perspective, vol. 26, no. 3, 2002, pp. 23, 24, 25, www.jstor.org/stable/42704372.

IMMAGINE

(n.d.). https://londonkoreanlinks.net/2018/10/19/cambridge-reflections-on-the-sunshine-policy-and-its-relevance-today/


Potrebbe piacerti...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.